Archivi del mese: ottobre 2010

Consulenze con il Maestro Carlos Cardoso

Consulenza-personale

Pubblicato in Corsi, La Scuola, Metodo De Rose Parioli, yoga | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Corso del Maestro Carlos Cardoso

Afisso-Rilassamento-IT

Pubblicato in Corsi, La Scuola, Metodo De Rose Parioli | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

l’Emporio della Solidarietà

Grande raccolta alimentare per l’Emporio della Solidarietà

promossa dalla

logo-1

Presso la scuola del Metodo De Rose Parioli , in Viale Parioli 72, avverrà la prima raccolta di Natale in favore delle famiglie bisognose.

C’è bisogno di: latte in polvere, omogeneizzati, pannolini, pappe, pastina, semolino, biscotti, minestrine, farine, bevande e succhi di frutta. (extra: olio e caffè)

La Caritas Diocesana  di Roma si impegna ad aiutare le famiglie che stentano ad arrivare alla fine del mese.

Tutti i prodotti raccolti verranno distribuiti gratuitamente nei locali dell’Emporio della Solidarietà di Via Casilina Vecchia, 19

PER INFORMAZIONI:

Caritas Diocesiana di Roma

06 88 81 51 20

www.caritasroma.it

Metodo De Rose Parioli

06 95 94 54 58

www.MetodoDeRose.it

Pubblicato in Metodo De Rose Parioli, Nostra Cultura, Solidarietà, yoga | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Villa Ada, 10 ottobre 2010

S7300007

S7300017

S7300027

Pubblicato in Lezioni, Metodo De Rose Parioli, yoga | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Ecologia delle parole

images

Forse non lo hai notato, ma le parole hanno una forza straordinaria. Una sola parola detta in un luogo qualsiasi della terra può scatenare una guerra a migliaia di chilometri di distanza da quel luogo. Una parola detta in un certo momento tra due fratelli, due amanti, due amici, può provocare la fine di quella relazione e mantenere i suoi effetti per anni o anche decenni dal momento in cui è stata pronunciata.

Le parole sono misteriose e forse ancora non conosciamo abbastanza il loro potere. Per questo ne facciamo un uso spesso disinvolto, spregiudicato. E il più delle volte non siamo nemmeno consapevoli delle loro conseguenze. “Sono solo parole”, diciamo. Ma ci sono parole che non hanno neppure bisogno di essere pronunciate. Ci basta pensarle perché ci investano con tutta la loro deflagrante potenza o influenzino il nostro umore o i nostri pensieri per ore o per giorni.

Una parola buona può scioglierti in un pianto irrefrenabile, commuoverti o elevarti nella gratitudine. Una parola cattiva può ferirti più profondamente di una lama o di un proiettile e lasciare quella ferita nell’impossibilità di rimarginarsi. Una parola può farti ammalare e anche morire e un’altra può farti guarire o tornare a vivere.

Le parole sono una realtà potente ed efficace anche prima ancora di avere un significato. Sono una vibrazione di una certa frequenza e qualità e creano risonanze o distonie prima ancora che possiamo decodificarne il senso compiuto.

Ci sono parole che sono state importanti per una certa epoca e poi sono state messe da parte. Parole potenti in grado di esprimere cose grandi. Parole come “Misericordia” oppure “Provvidenza” ci parlano di quando non pensavamo di sapere tutto o controllare ogni cosa. E cercavamo parole per affidarci alla possibilità di una realtà superiore.

Abbiamo parole nuove, adatte a descrivere la vita di oggi, Internet, Wireless, Network, Smartphone, Globalizzazione. Sono parole che ci accompagneranno a lungo probabilmente nei prossimi anni. Ma saranno sempre le parole pronunciate da tua madre per consolarti mentre piangevi o per accompagnarti nel buio del sonno al quale non volevi arrenderti perché ti faceva paura, che risuoneranno per te con una forza straordinaria, se mai avrai la fortuna di risentirle.

Le parole dunque sono importanti. Le parole che pensiamo e quelle che pronunciamo. Ma anche le parole che ascoltiamo. La parola “Grazie” è una parola bellissima. La parola “Amore” è una delle più potenti. La parola “Si” può aprirti il cuore ed espandere la tua anima. La parola “No” può chiudere entrambi per sempre.

Ci sono le parole pronunciate da anime grandi che hanno effetti incredibili anche per millenni. Le parole scelte e pronunciate da Buddha: “Compassione”, o da Gesù: “Perdono”, da Ghandi: “Pace”, da Madre Teresa, “Servizio” da Nelson Mandela: “Uguaglianza”, da Marthin Luther King: “Sogno”, da Papa Giovanni Ventitreesimo “Bontà”. Sono ancora lì a disposizione dell’intera umanità con gli stessi effetti di sempre.

Le parole sono magiche. Sceglile con cura. Quelle che scegli per descriverti la realtà sono quelle che creano la tua realtà, quelle che scegli per definirti, anche quando ti sembrano grandi, sono quelle che creano i limiti dentro i quali ti stai costringendo. Cambia le ture parole e cambierai la tua vita.

Comincia ad essere consapevole delle parole che usi. E poi decidi di scegliere le parole che ti fanno bene, che ti accarezzano, che ti consolano, che ti incoraggiano. Non utilizzare e non ascoltare quelle che ti fanno stare male. Se ascolti o leggi parole che non ti piacciono evitale, non alimentarle, non essere complice, allontanati, fai in modo che il discorso cambi direzione e volgilo al positivo.

Per curare noi stessi, la nostra anima e anche la nostra salute dobbiamo prenderci cura del nostro linguaggio, così come dei nostri pensieri. Chi parla male, vive male. Dobbiamo creare una nuova ecologia delle parole. Ritrovare parole antiche e anche inventarne di nuove se necessario. Perché una parola giusta al momento giusto può cambiarti la vita, ma anche salvare il mondo.

Alberto Simone

Queste ed altre interessanti riflessioni le puoi trovare a quest’indirizzo:

http://www.facebook.com/group.php?gid=59266217493&ref=ts

Pubblicato in Incontri, Metodo De Rose Parioli | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

La cosa più importante: l’Essere Umano

pessoas-2793

La cosa più importante in una Scuola del Metodo De Rose, per non dire nelle imprese come nella vita, sono le persone. Senza le persone, gli studenti e gli istruttori non ha senso avere una scuola per insegnare una Filosofia di vita che conduce alla conoscenza di sé.

Tutto il resto è secondario e solo conseguenza dell’importanza di occuparsi delle persone, conversare, condividere esperienze di vita, insegnare, imparare, in finale, vivere.

Processi amministrativi, computer, banche dati, formule finanziarie, tecniche, pratiche e tutto il resto tra le molte altre cose importanti per mantenere la struttura di una scuola, non sono così importanti come l’attenzione e il dimostrare affetto per un altro essere umano che sia un visitatore, un alunno o un istruttore, perché nella realtà la cosa più importante che dà le fondamenta al progetto sono le persone.

O-dia-mais-importante

A cosa serve praticare bene, leggere di tutto e di più sui fondamenti filosofici e poi rimanere imbrigliati nell’arroganza e nell’eccesso di saggezza, conoscere tutti i concetti e anche di più, ma poi non saper essere coerenti con loro, applicare le tecniche nella vita quotidiana, senza sapere né voler convivere con gli altri e non essere un Essere Umano integrato.

Tutto ciò smette di aver valore e di diventare quello che vuole essere se non sappiamo convivere in modo sano e tenere a mente che la cosa più importante sono le persone e i legami che creiamo con loro: l’amicizia, l’insegnamento, l’apprendimento, la compagnia, l’affetto, i geni, la vita.

pessoas1

Il rafforzamento di questo è mantenere la coerenza con il nostro esempio di vita, frutto di ciò che incorporiamo geneticamente attraverso la pratica regolare e lo studio rigoroso, che entra a far parte del nostro modo di essere e di vivere e poi, naturalmente, mostrare il nostro sincero interesse per le persone, gli alunni e gli istruttori.

Il genuino interesse per gli altri Esseri Umani deriva da questa consapevolezza, assorbita attraverso la giusta dose di pratica, dallo studio, dall’apprendere che evolviamo e impariamo a conoscere meglio noi stessi attraverso l’altro, in maniera conforme a ciò che ci dice il pensiero tantrico.

Se dimostriamo sinceramente, spontaneamente e genuinamente il nostro interesse per gli altri, così come insegna la nostra Filosofia, cresceremo oltre l’immaginabile, perché stiamo toccando nel profondo di ognuno di noi!

António Pereira

Dal blog del Prof. António Pereira: http://blogdoantoniopereira.blogspot.com/

che ringraziamo con tanto affetto!

Pubblicato in La Scuola, Metodo De Rose Parioli, Nostra Cultura, Pensieri | Contrassegnato , , , , | 1 commento

Lezione gratuita a Villa Ada

Immagine 638

Sei invitato/a a partecipare alla lezione gratuita del METODO De ROSE che si terrà Domenica 10 ottobre,  presso il parco di Villa Ada!

La lezione avrà la durata di  90 minuti circa e sarà tenuta dall’ Istruttrice Donatella Ripetti

Per raggiungere il luogo della pratica guarda QUESTA PAGINA che riporta anche il punto di ingresso suggerito per la Villa.

La lezione si terrà dalle ore 11.00 alle ore 12.30. Se hai difficoltà a trovare il posto, fatti trovare all’ingresso alle ore 10.45 per andare tutti insieme al luogo della pratica.

Tutto quello che devi portare è:

Abbigliamento adatto,

Tappetino/asciugamano per praticare,

Amici, parenti e

tanta voglia di divertirti e praticare IL NOSTRO METODO all’aria aperta!

Pubblicato in Lezioni, Metodo De Rose Parioli, yoga | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Corso di Mentalizzazione, 3 Ottobre 2010

S7300124 S7300157 S7300103 S7300175 S7300174 S7300187

Pubblicato in Corsi, La Scuola, Metodo De Rose Parioli | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento